L’accensione delle candele dello Shabbat

Acceendere le candele di Shabbat è una cerimonia che avviene all’inizio dello Shabbat ed è il modo effettivo di accogliere lo Shabbat.

Unità Età : 6-8, 9-11

fonte

Benedizione per le candele di Shabbat

Che Tu sia benedetto, Signore nostro Dio, Re dell’universo, che ci ha santificato con i Tuoi precetti e ci ha comandato di accendere il lume [i lumi] dello Shabbat.

בָּרוּךְ אַתָּה ה’ אֱ-לֹהֵינוּ מֶלֶךְ הָעוֹלָם, אֲשֶׁר קִדְּשָׁנוּ בְּמִצְוֹתָיו וְצִוָּנוּ לְהַדְלִיק נֵר שֶׁל שַׁבָּת.

“L’accensione delle candele di Shabbat”, Illustrazione: Rinat Gilboa

ndamentali per la programmazione

domande essenziali

  • Perché le festività, i rituali, le usanze sono importanti per me, per la mia famiglia e per la mia comunità?
  • In che modo i rituali e le pratiche ebraiche arricchiscono il modo in cui vivo la mia vita e il mondo?
  • Perché / in che modo le pratiche ebraiche potrebbero essere significative per me anche se non mi considero “religioso”? 

domande di contenuto collegate alle domande essenziali

  • Che effetto ha l’accensione della candela sull’atmosfera dello Shabbat? 

background per l’insegnante

Secondo la tradizione ebraica, l’accensione delle candele segna il momento in cui Shabbat entra in casa. Le candele si accendono poco prima del tramonto e subito dopo si recita la benedizione sulle candele. Si usa accendere due candele: una per il versetto biblico “ricorda...

leggi ancora

Secondo la tradizione ebraica, l’accensione delle candele segna il momento in cui Shabbat entra in casa. Le candele si accendono poco prima del tramonto e subito dopo si recita la benedizione sulle candele.

Si usa accendere due candele: una per il versetto biblico “ricorda il giorno dello Shabbat per santificarlo”, che compare nei Dieci Comandamenti nel libro dell’Esodo (Shemot); e il secondo per il versetto “Santifica il giorno dello Shabbat per santificarlo”, che compare nei Dieci Comandamenti nel Libro del Deuteronomio” (Devarim).

Detto questo, si può accendere più di due candele. In alcune famiglie si accende una candela per ogni membro della famiglia.

apertura opzionale
per approfondire e discutere
suggerimenti per attività
per approfondire ulteriormente
come si fa?

Accensione delle candele in classe: 

  1. Porta in classe candele e candelabri. Se è possibile, spegni le luci prima di accendere le candele per fare buio in classe. Chiedi agli studenti che pensieri e che sentimenti suscita in loro il buio.
  2. Accendi le candele e poi chiedi agli studenti di parlare di che pensieri e sentimenti suscita in loro l’accensione della luce nella stanza.
  3. Dì agli studenti che al tempo dei nostri Saggi (Chazal) l’elettricità non era ancora stata inventata e le case erano illuminate con candele a olio. Dal momento che la Bibbia proibisce di accendere le candele a Shabbat, i Saggi hanno prescritto di accenderle subito prima di Shabbat per evitare di trovarsi nella spiacevole situazione in cui bisognasse consumare il pasto di Shabbat al buio; in fondo, si suppone che Shabbat sia piacevole, e stare seduti al buio potrebbe non essere piacevole.
  1. La cerimonia dell’accensione ci trasporta da un tempo all’altro (dal giorno feriale allo Shabbat, dall’ordinario al sacro). Conosci altre cerimonie che ci trasportano da un tempo all’altro?
  2. L’accensione delle candele è la prima cerimonia che introduce lo Shabbat e la sua atmosfera speciale. Che cosa ha di speciale, secondo te, la luce delle candele? C’è differenza tra la luce prodotta dalle candele e la luce prodotta dall’elettricità?

Alla luce dell’illustrazione

  1. Nota la luce del disegno: che luce viene riflessa alla finestra? Che ora del giorno è? Che luce c’è in casa? Che atmosfera crea?
  2. Suggerisci un nome adatto per il disegno e per l’atmosfera che descrive.
  3. L’accensione della candele è il momento in cui accogliamo lo Shabbat. E’ un momento in cui ci fermiamo, lasciamo la settimana alle nostre spalle e iniziamo a goderci lo Shabbat. Forse i bambini dell’illustrazione stanno pensando a qualcosa della settimana scorsa per cui sono grati. Se fossi uno di loro, a che cosa staresti pensando?
  4. In questo disegno, si accendono due candele. In diverse famigli vi sono diverse tradizioni relative all’accensione delle candele. Conosci altre tradizioni relative all’accensione delle candele?
  • Fate dei candelabri per Shabbat assieme agli studenti utilizzando diversi materiali. (Provate a usare materiale di riciclo, ecco un esempio di idea progettuale). Chiedi agli studenti di pensare a progetti e decorazioni che secondo loro si adattano meglio all’atmosfera dello Shabbat.
  • Spiega agli studenti che alcuni aggiungono le loro preghiere o richieste personali alle benedizioni sulle candele. Invita gli studenti a osservare le candele che hanno acceso in classe e a pensare a che cosa vorrebbero chiedere quando accendono. Aiutali chiedendo loro: che cosa vorrebbero chiedere per se stessi, per la loro famiglia, la loro classe, i loro amici, il loro paese, il mondo?
  • Chiedi agli studenti se hanno candelabri in casa. Se sì, da dove vengono, come sono arrivati nella loro famiglia? Hanno una storia interessante? Gli studenti possono fotografare i candelabri e scrivere la spiegazione.
  • Chi non ha candelabri a casa può cercare immagini di candelabri su Internet e spiegare perché hanno scelto queste caratteristiche specifiche e parlarne. Questa può diventare un’attività di scrittura creativa: gli studenti possono scrivere delle caratteristiche del candelabro in prima persona (“da dove vengo”, “dove sono collocato nella casa”, “come mi sento di venerdì”, “come mi sento quando finisce Shabbat” e così via)
  • Per accogliere lo Shabbat si usa anche la preghiera. Puoi insegnare agli studenti l’inno liturgico “Lechà Dodì” e ascoltarlo. si usa la preghiera anche per accogliere Shabbat.  (Questa unità è destinata agli studenti dalla terza elementare in poi)
  • Lo Shabbat comprende altre cerimonie centrali, come kiddush, ossia la benedizione che si fa sul vino all’inizio dello Shabbat, la mattina dello Shabbat e la havdalah – la cerimonia che si svolge al termine dello Shabbat